• Tapparelle contro il freddo

    Il riscaldamento è forse la spesa più alta nel bilancio familiare. Oggi scoprirai che si può risparmiare sul combustibile anche senza investire cifre esagerate.

    tapparelle contro il freddo

    Gas, gasolio, pellet o legna che siano, le fonti combustibili a cui fare fronte durante il periodo invernale, possono diventare uno sgradevole esborso economico.

    Per chi si trova in ristrettezze, il riscaldamento rappresenta oggi uno dei costi maggiori sul bilancio annuale. Poche altre spese per la casa sono così esose e ne abbiamo la certezza quando confrontiamo questa voce con telefono, luce e acqua.

    Ogni giorno freddo della stagione incide sui risparmi in modo veramente significativo, quindi vale la pena darsi da fare per trovare una soluzione. Non trovi? I consigli che oggi ti darò, sono tutti quanti riferiti ai tuoi preziosi avvolgibili. 

    1. Il materiale di cui sono fatto le tue tapparelle

    Se abiti in una zona molto fredda, sarà bene che le doghe che compongono il telo delle tue tapparelle siano del tipo coibentato a schiuma.

    Plastica o alluminio è indifferente ma sarà fondamentale che al loro interno vi sia un'eccellente schiuma poliuretanica, che attraverso una quasi inesistente conduttività termica crea una formidabile barriera al freddo.

     

    Verifica quindi che le doghe (o stecche) della tua tapparella siano riempite di schiuma al loro interno. Sarà sufficiente controllarlo, aprendo il cassonetto, e osservando le stecche sui lati. Se queste sono dotate di tappi laterali dovrai rimuoverne uno per poterle ispezionare

    NB: Se disponi di doghe vuote, sarà bene che tu provveda a sostituire il telo intero con un telo fatto di doghe coibentate. Vedrai che la spesa non è così esagerata e la differenza di prezzo rispetto ad un telo non coibentato col tempo verrà compensata grazie al risparmio conseguito.

    2. Il tuo cassonetto è del tipo coibentato? E il lavoro, è fatto bene?

    Il cassonetto della tapparella deve essere isolato dal freddo esterno :snowflake: perché purtroppo rappresenta un punto debole nell'isolamento della muratura. Se non adeguatamente isolato e reso ermetico all'aria, questo può rappresentare una via di fuga per il calore di casa pagato tanto salatamente.

    Quindi ti consiglio di aprire il cassonetto di una delle tapparelle e verificare subito se questo è isolato come si deve. Puoi vedere sulle nostre pagine come sono fatti i due migliori sistemi di isolamento in circolazione e come vanno applicati alla perfezione.
    Utilizzare i materiali giusti è importante tanto quanto applicarli nel modo corretto :white_check_mark:.

    3. Come sono le guide delle tue tapparelle?

    Le guide di scorrimento delle tue tapparelle sono anch'esse una via d'ingresso per gli spifferi di freddo, pertanto è consigliato l'utilizzo delle moderne guide guide in alluminio dotate di spazzolini para spifferi che sono fatti come quelli che si montano sulla porta d'ingresso di casa. Questi spazzolini frenano il passaggio d'aria tra le guide cosicché tra tapparella e finestra vi sia una zona di quiete nella quale le perdite di calore verso l'esterno si riducono notevolmente.

    La sostituzione delle guide è un operazione piuttosto semplice che potrebbe migliorare le performances del tuo sistema tapparella anche dal punto di vista del rumore. Oltre a tutto ciò le tue tapparelle faranno meno attrito nella loro corsa, non si sciuperanno nello sfregamento contro il metallo e tu farai meno fatica a sollevarle rispetto a prima.

    4. Hai isolato la base del telo?

    Quando il telo della tapparella scende e va a toccare il davanzale, rimane sempre una leggera fessura tra questo e la prima doga. Questa fessura permette l'ingresso di aria fredda e fa in modo che il freddo del davanzale si propaghi per conduzione al telo della tapparella. Per evitarlo, è sufficiente incollare una striscia di guarnizione adesiva su tutta la lunghezza della prima doga. Una volta abbassato il telo, la guarnizione colmerà ogni irregolarità tra le due superfici di contatto impedendo l'ingresso di aria dall'esterno. Questo accorgimento contribuirà anche se in minima parte a tenere a bada i rumori esterni e oltre a questo renderà la discesa della tapparella più dolce e silenziosa.

    5. Le tue guide sono adeguatamente sigillate?

    Quando il telo della tapparella scorre su guide esterne del tipo in appoggio, è importante che queste vengano sigillate lungo tutta la superficie di contatto con il muro. Se le guide vengono solamente avvitate al muro tramite tasselli, la fessura che inevitabilmente si verrà a creare tra il metallo della guida e la parete permetterà all'aria esterna di infiltrarsi.

    Questa piccola fonte di spifferi può essere facilmente eliminata con una cartuccia di sigillante acrilico e una pistola di quelle usate per il silicone.

     

    Ecco come fare:

    • spremi un sottile cordone di sigillante lungo tutta la lunghezza della guida dal lato interno,
       
    • passa un dito bagnato di sapone su tutto il cordone.

     

    ​NB: non usare silicone, ma soltanto il sigillante acrilico, perché questo può essere sopraverniciato in caso di necessità e non incollerà permanentemente le guide. Potrai quindi rimuovere le guide senza grandi difficoltà qualora ce ne fosse bisogno.


    Sistemare le tapparelle in sicurezza:warning: Non fare questo lavoro anche sul lato esterno delle guide perché sarebbe inutile e molto pericoloso. Non è assolutamente necessario ed è molto pericoloso sporgersi dalla finestra quando invece puoi sigillare in tutta sicurezza il solo lato interno!

    Mi raccomando, LAVORA IN SICUREZZA!

     

    Hai capito i consigli? Passa all'azione, acquista quello che ti manca!

    E ora concludiamo con alcuni consigli a costo zero!

    • Quando fa freddo tieni abbassate le tapparelle nelle stanze che non occupi e chiudile comunque ogni volta che ti è possibile. Non nuoce a nessuno abbassare le tapparelle delle stanze dal letto quando si è tutti a tavola, ma in compenso la loro protezione extra ti eviterà inutili sprechi di combustibile.
       
    • Quando abbassi le tapparelle accertati che siano arrivate a fine corsa completamente e che non vi siano stecche parzialmente sollevate.
       
    • Quando ti è possibile, alza le tapparelle solo in tarda mattinata nel momento che la temperatura esterna si sarà un pochino mitigata, alla sera invece abbassale non appena comincia a diventare buio in modo da conservare il calore degli ambienti più a lungo possibile.
       
    • Esegui il cambio d'aria, quando possibile, in tarda mattina o al pomeriggio utilizzando le seguenti modalità. Durata massima: 4/5 minuti, apri le finestre dei due lati opposti dell'edificio per creare corrente d'aria. Quest'operazione deve essere infatti breve ma intensa, al fine di raffreddare inutilmente. 

    Scopri tutti i materiali con cui possono essere realizzate le tapparelle su misura!

    Ninetto installatore tapparelle

    Questi ultimi consigli vanno ovviamente applicati con un po' di elasticità;l mio intento è quello di farti notare che le spese di riscaldamento possono essere arginate. Vivi quindi tranquillo e goditi la tua casa appieno e quando puoi, applica anche queste semplici ed utili regole.,così...potrai presto veder scendere le tue spese sul riscaldamento.

    E quando questo succederà ti ricorderai di Ninetto, l'installatore perfetto!

    Arrivederci a presto!


    Hai altre domande? ...altrimenti, passa all'azione     ...ancora dubbi?
    Tapparelle su misura Ninetto installatore perfetto Calcola preventivo tapparelle su misura Contatti FaiDaCasa.com
    ...corri a leggere le risposte Calcola il preventivo  Calcola il preventivo ...contattaci!



Dicono di noi

  • Tapparella in PVC


    Sono soddisfatto dell'acquisto della tapparella. . Tempi di consegna velocissimi. Grazie.

    Sabatino da Varese, 12/06/2018

  • Tapparella in PVC


    Tutto ok!

    Giampietro da Milano, 11/10/2017

  • Tapparella in PVC


    Tutto ok come da ordine. Grazie ...e alla prossima

    Claudio da Bareggio, 05/12/2016

Vedi tutte

Web accelerated by IISpeed - Page Speed optimization by Google for Microsoft IIS and ASP.NET